Ilenia Colucci

Io, Ilenia Colucci, sono stata affascinata dall’enogastronomia Piemontese appena ho avuto modo di conoscerla più da vicino…

Ho iniziato e continuato ad affascinarmi a questo settore sino a scegliere il mio percorso di studi universitario in funzione del mio voler scoprire maggiormente l’enogastronomia e le sue articolate peculiarità, frequentando Tecnologie alimentari per la ristorazione presso l’Università Agraria di Grugliasco.

Ilenia ColucciCome molti studenti fanno, guadagnando i loro primi soldi di minimo autosostentamento, lavorano in bar o ristoranti, e fu quello che feci io, lavorando per anni in ristoranti e catering, immergendomi nel mondo del consumo alimentare, vivendolo e osservandolo secondo vari punti di vista. Avendo molti amici produttori di vino, iniziai a frequentare alcune cantine e a bere il vino in modo consapevole, sino a quando non decisi d’iniziare il corso per diventare Sommelier AIS.

Così mi ritrovai, di li a poco, a frequentare l’università al mattino, il corso da Sommelier la sera, e, come se non bastasse, al pomeriggio iniziai (dal secondo anno, quando il mio corso universitario si spostò ad Asti) a lavorare per una cantina di Barbaresco (Az. Agricola Rabajà di Bruno Rocca) come segretaria e addetta alle visite. Ero decisa e determinata, l’unico modo pe mantenere l’energie necessarie ad affrontare questa full immersion.

E poi dalla mia avevo la passione, lo stimolo più grande all’impiego senza limiti di forze mentali e fisiche.